LOADING

Type to search

Tolls and tunnels

La vignetta elettronica è (quasi) terminata

Yann Gauthier 07/12/2018

Lo scorso 25 ottobre 2018, il Parlamento europeo ha votato a favore delle nuove norme sulle tariffe stradali nell’Unione europea.

Queste norme garantiscono un trattamento equo per gli utenti della strada e aiutano gli Stati membri a raggiungere i loro obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 nel settore dei trasporti.

Secondo il nuovo regolamento, tutti i veicoli leggeri e pesanti nell’UE saranno caricati in base al loro uso effettivo della strada e all’inquinamento generato. Per questo, i paesi europei che utilizzano vignette (tariffe stradali a tempo) dovranno passare ai pedaggi (tariffe stradali a distanza) entro il 2023 per camion e autobus e entro il 2027 per furgoni e minibus.

Come saranno applicati questi cambiamenti?

Queste modifiche si applicheranno solo alla rete transeuropea di trasporto di 136 706 km e solo dove si applicano già le tariffe stradali.

Concretamente, ciò implica un cambiamento futuro per i paesi interessati dall’

  • Eurovignette (Paesi Bassi, Lussemburgo, Danimarca, Svezia)
  • HGV Levy (Regno Unito)
  • Ro-vignette (Romania)
  • E la vignetta in Bulgaria, dove il cambiamento è previsto per il 2019.

Recentemente, il governo francese propone di stabilire una vignetta per veicoli commerciali pesanti di oltre 12 tonnellate per il 2020.

Sono stati calcolati dati per 430 euro all’anno per i veicoli a tre assi e 1.200 euro all’anno per i veicoli a quattro assi. Il governo francese si aspetta di ricavare 500 milioni di euro all’anno da questa potenziale vignetta. Il rifiuto categorico da parte dell’associazione stradale in Francia e il poco margine di guadagno rendono questa idea piuttosto irrealistica.

Infatti, anche se questa vignetta venisse realmente stabilita nel 2020, secondo il nuovo regolamento approvato il 25 ottobre, potrebbe funzionare solo per 3 anni: 2020/2021/2022 .

Per inciso, è piuttosto ironico che il membro del Parlamento europeo responsabile di questo file sia francese.

Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *