LOADING

Type to search

Non categorizzato

L’Europa apre le porte alla rotta via mare Gijon-Nantes

Carmen Tamarit 12/11/2018

Cosa sta succedendo nelle autostrade del mare oggi?

L’UE ha approvato il progetto della compagnia marittima Balearia, con il supporto del porto di Gijon, El Mussel, per avere una delle sue cinque navi per la rotta tra la Francia e la Spagna. La compagnia otterrà fondi per convertire le sue navi in gas naturale.

Dopo un attesa di 4 anni, l’UE ha confermato il progetto presentato dalla compagnia navale spagnola Balearia e dai porti di El Mussel, Nantes e Valencia e dall’aziendadi gas, Gas Natural Fenosa, per promuovernel’uso nel trasporto marittimo come combustibile non inquinante.

La compagnia marittima otterrà un fondo di 12 milioni di euro per cambiare i motori di 5 navi. I motori saranno modificati per utilizzare il gas naturale al posto del carburante attuale.

Questo progetto è stato presentato nell’UE e se approvata, la compagnia di navigazione assegnerà una delle navi alla rotta marittima tra Gijon e Nantes.

Il presidente dei porti spagnoli ha annunciato l’accordo tra Balearia e le autorità locali nelle Asturie.

Questo accordo integra i fondi ricevuti dall’amministrazione.

 

Cosa è successo con la rotta Gijon-Nantes?

L’autostrada del mare da Gijon e Nantes è stata la prima nel mare Atlantico. Ha chiuso nel 2014 dopo 4 anni di utilizzo.

LD Lines l’ha chiusa dopo che erano terminati tutti i fondi europei del programma Marco Polo.

Al momento l’unica possibilità di andare dalla Spagna alla Francia (v.v) è su strada con le relative spese di pedaggio e carburante. Questa situazione cambierà dopo l’apertura in un prossimo futuro della nuova autostrada marittima francese.

Ricorda che, con VIALTIS, hai il tuo agente Ferry locale che ti garantisce il miglior prezzo per le tue traversate e ti aiuta a scegliere il percorso migliore per il tuo viaggio, così come il tuo esperto di pedaggi e gasolio possono offrirti la soluzione migliore per pagare pedaggi e gasolio in tutta Europa.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *