LOADING

Type to search

Minimum wages

Primo pacchetto mobilità: accordo con il Consiglio dei ministri dei trasporti dell’UE

Pierre Gauthier 10/12/2018

Dopo ben 14 ore di discussioni, iniziate 18 mesi fa, il 3 dicembre è stato trovato un accordo politico durante il Consiglio dei ministri dei trasporti europei sul pacchetto mobilità.

Questo accordo riguarda diverse questioni sociali e di mercato relative al primo pacchetto di mobilità.

Le trattative sui conducenti sono state concluse da un accordo sull’applicazione dei diritti per il settore dei trasporti in tutta Europa, quando al momento viene applicato solo nel settore dei trasporti attraverso iniziative nazionali in pochi paesi come Francia, Germania, Italia e l’Austria.

L’unica eccezione a questa richiesta di diritti di pubblicazione è limitata alle operazioni bilaterali, consistenti in un viaggio di andata e ritorno tra l’uno e l’altro stato membro.

Questo accordo politico prevede anche il riposo settimanale che sarà vietato nella cabina del camion.

I conducenti beneficeranno di più diritti come quello di far rientro regolarmente nel loro paese d’origine, al massimo ogni 3-4 settimane, con la flessibilità necessaria per mantenere due periodi settimanali di riposo consecutivi.

L’accordo rafforzerà il quadro del cabotaggio introducendo un tempo di attesa di 5 giorni tra 2 periodi di cabotaggio.

Questo accordo rafforzerà anche i mezzi di controllo con l’introduzione accellerata del tachigrafo intelligente dal 2022 in tutti i nuovi veicoli, e al 2024 in tutti i veicoli superiori a 3,5 tonnellate (quando la data precedentemente discussa era il 2034).

Per ulteriori informazioni sull’accordo politico di cui sopra o sul servizio offerto da VIALTIS sul salario minimo, non esitate a contattarci.

Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *